“Tristano, troppo Tristano: Nietzsche prigioniero di Wagner” – in scena a Torino

‘La Stampa’ – di Maurizio Assalto «Si può immaginare un uomo che sia in grado di ascoltare il terzo atto di Tristano e Isotta […] senza esalare l’ultimo respiro sotto la spasmodica tensione di tutte le ali dell’anima? Un uomo che […] abbia avvicinato l’orecchio per così dire al cuore della volontà universale, che senta riversarsi di […]