Il Messia allevia adesso il dolore dell’esistenza. La figura del salvatore tra religione e filosofiadi Guido Ceronetti

La Stampa 21.12.17 Il giorno 27 luglio 1656, Benedetto Spinoza, all’età di 24 anni, venne dalla folta comunità di Ebrei sefarditi della città di Amsterdam scomunicato e maledetto implacabilmente. In quel loro futuro geniale filosofo i suoi maestri d’ortodossia, i rabbini Menashé-Ben-Israel e Saul-Levi-Morteira, avevano visto ben più di un allievo prediletto. Era per loro […]