Millepiani.net

Categoria: una traccia

Il Messia allevia adesso il dolore dell’esistenza. La figura del salvatore tra religione e filosofiadi Guido Ceronetti

La Stampa 21.12.17 Il giorno 27 luglio 1656, Benedetto Spinoza, all’età di 24 anni, venne dalla folta comunità di Ebrei sefarditi della città di Amsterdam scomunicato e maledetto implacabilmente. In quel loro futuro geniale filosofo i suoi maestri d’ortodossia, i rabbini Menashé-Ben-Israel e Saul-Levi-Morteira, avevano visto ben più di un allievo prediletto. Era per loro […]

Quanto è dionisiaco questo Apollo – di Pietro Citati

Repubblica 1.12.17 Quanto è dionisiaco questo Apollo di Pietro Citati Scalo a Delfi, nel cuore della religione ellenica e del culto di Febo. Raccontato da un grande viaggiatore nella sua “Guida alla Grecia”: Pausania In questi giorni viene pubblicato il decimo e ultimo libro della Guida della Grecia di Pausania, benissimo curato da Umberto Bultrighini […]

La rivoluzione d’ottobre. Il 1917 e la sinistra italiana

Il Sole Domenica 3.12.17 La rivoluzione d’ottobre. Il 1917 e la sinistra italiana – di Gennaro Sangiuliano Lenin era stato a Capri in due periodi, tra il 1908 e il 1910, ospite dello scrittore Maksim Gor’kij , presso la cosiddetta “Scuola di Capri”, sigla che sintetizza quella della “Scuola della tecnica rivoluzionaria del socialismo russo”. All’epoca Vladimir […]

La vista, la parola, il cervello: due articoli

Repubblica  3.12.17 Se il testo ci va alla testa Gli occhi o la voce? Che cosa conquista di più il nostro cervello? E in che modo cambia la percezione nel passaggio dalla lettura all’ascolto? La neuroscienza ha una risposta per (quasi) tutto. A partire da una figura ormai dimenticata di Alberto Oliverio Alberto Oliverio (Catania, […]

Il medico e il malato di fronte all’incertezza: la malattia e la cura nel contemporaneo

Corriere Salute 3.12.17 I pazienti oggi sono chiamati a partecipare alle decisioni sulla cura. Ma spesso questa opportunità è vissuta come un peso e si preferirebbe che il professionista si assumesse l’onere della decisione per intero. Nella medicina però, ora più che mai, questo è raramente possibile Il medico e il malato di fronte all’incertezza […]

Caporetto, fatale la forza nemica non lo sciopero dei soldati italiani: una recensione al libro di Barbero

La Stampa TuttoLibri 2.12.17 Caporetto, fatale la forza nemica non lo sciopero dei soldati italiani Un’analisi della clamorosa disfatta della Grande Guerra tra documenti militari e testimonianze di scrittori in trincea di Giovanni De Luna Nella guerra italiana, il 1917 fu segnato dalla gravissima sconfitta militare di Caporetto. Con un’offensiva cominciata il 24 ottobre, le […]